LAVORI - Giquadro srl

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
#CASA MAA
GUESTCOOK
Un appartamento in una palazzina romana degli anni ’60 torna alla ribalta abbandonando la suddivisione in spazialità definite e canoniche in favore di una nuova zona giorno caratterizzata da ampiezza, fluidità e presenza di luce naturale.
La cucina tecnologica, nuovo cuore pulsante di casa – con i suoi inserti laccati arancio vivo in contrasto con la matericità del rovere grigio scuro – ricalca perfettamente il desiderio della committenza che vuole finalmente avere, e soprattutto vivere, un ambiente fatto per essere condiviso con gli ospiti fin dal primo istante.
La posa di pavimento in listoni di parquet di rovere spazzolato e stuccato contribuisce a creare un ambiente caldo, unitamente ai colori delle terre adottati per alcune delle pareti e che si ripetono anche negli arredi e nelle finiture.
Una porta filomuro cela, alle spalle della cucina, una zona di servizi.
La camera da letto è attrezzata con una cabina armadio posta alle spalle della testata.
Il bagno padronale, dal gusto un po’ retrò con le cementine patchwork ad inserto ed i sanitari dalle forme tondeggianti.
Ph Lorenzo Costumato
Ph. Lorenzo Costumat
 
#CASA DC
PROFONDITA' DI BIANCO
Chi ha detto che il bianco è la tonalità degli indecisi o di quelli che, in un certo senso, non scelgono nulla?
E’ in realtà una presa di posizione ben determinata perché rappresenta la voglia di cambiamento, l’apertura a ogni possibilità, la libertà, la rinascita. Con questo colore si rappresenta tutto ciò che è puro e anche l’aspirazione verso tutto ciò che non si è ancora verificato.
Il bianco il motivo trainante nella progettazione di questa abitazione privata.
Bianco non solo nelle tinte ma anche negli arredi progettati e realizzati in maniera quasi sartoriale. Pareti che diventano luoghi tridimensionali, mensole di luce e concavità chiaroscurate; pannellature di fattura artigianale che svelano – su richiesta – quello che alla vista vorrebbe essere tenuto segreto.
Ph Lorenzo Costumato

 
#CASA SC
EREDITA' EMOTIVE
A volte in un progetto a farla da padrone sono le eredità emotive.
La sfida progettuale è stata quella di conciliare le esigenze di una committenza fortemente dinamica senza arrivare a snaturare un luogo denso di ricordi familiari. La cucina viene riletta in chiave contemporanea con l’introduzione di spunti che creano un ponte con il passato. Lo spazio studio viene connotato dalla grande credenza che si rinnova - in contrasto su una parete verde salvia – facendo bella mostra di libri e musica anziché come piattaia. La vecchia macchina da cucire Singer si staglia sulla parete a mattoncini come omaggio al loft newyorchese, memoria di dimore recenti. Le linee pulite e contemporanee del bagno si addolciscono in mano a forme esagonali dai toni neutri ed al legno.
Quella casa che ti ha accolta bambina e oggi ti vede cresciuta con il tuo bagaglio di esperienze e di sogni per il domani. Coniugare passato, presente e futuro, connettendo i ricordi e l’odierno.
Ph Lorenzo Costumato

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu